Come fare un reportage di matrimonio: alcuni spunti da street photography
Sito ufficiale e portfolio di nozze del fotografo di matrimonio a Lecce Daniele Panareo.
fotografo Lecce, fotografo matrimonio Lecce, foto matrimonio, matrimonio, fotografo, daniele panareo, matrimoni a lecce, foto di nozze, fotgrafo cerimonia, eventi a lecce, fotografie di nozze, wedding photographer, nozze in Salento, video di matrimonio Lecce, nozze, immagini matrimonio, sposarsi a Lecce, sposarsi nel salento, matrimonio in Puglia, fotografo Puglia, sposarsi in Italia
20701
post-template-default,single,single-post,postid-20701,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1
come faru un reportage di matrimonio main photo

Come fare un reportage di matrimonio: la street photography propedeutica al reportage

Street photography e come fare un reportage di matrimonio

Street photography, consigli utili

Organizzo regolarmente dei corsi presso il mio studio fotografico di Lecce su come fare un reportage di matrimonio. Mi capita spesso di recevere domande del tipo: come si diventa fotografi di matrimonio? Come faccio a creare un reportage di matrimonio efficace?

Le risposte non sono così semplici. Piuttosto suggerisco un approccio differente: il reportage e la street photography aiutano molto a capire le dinamiche di un evento “live” come il matrimonio. Infatti l’approccio di tipo reportageistico è fondamentale per evitare scatti banali e in posa. Soprattutto dona naturalezza al servizio fotografico di matrimonio senza forzare la mano.

Nella street photography allora è necessario adottare accortezze e comportamenti particolari. In questo modo non compromettereste la naturalezza degli scatti. E’ essenziale non farsi notare perchè il soggetto potrebbe non apparire naturale o imbarazzarsi nel momento meno opportuno. Tenete allora bene in mente che la discrezione nella fotografia in strada è fondamentale.

Leggi anche l’articolo Reportage di matrimonio nel Salento.

Indice

Viaggiare leggeri

Per non dare nell’occhio bisogna essere comodi e disinvolti. Una buona norma sarebbe quella di viaggiare leggeri sia in attrezzature che in vestiario. Per imparare come fare un reportage di matrimonio è inutile portarsi dietro treppiedi, flash, borse, zaini, giubbotti, batterie di scorta usa e getta, maglioni, ecc. L’essenziale basta e avanza.

Capite bene che gli spostamenti possono impegnarvi al punto di prediligere l’attrezzatura essenziale. Fotocamera, taccuino (potrebbe essere la famosa Moleskine) e penna. Il resto potrebbe benissimo rimanere a casa perchè non verrà usato (a meno che il vostro progetto fotografico lo richieda!).

Mimetizzarsi

Pensate ad una piazza gremita di gente con al centro un tipo stranamente vestito che scatta foto in tutte le direzioni. Questo comportamento è l’opposto della discrezione e riservatezza. Per eseguire scatti naturali in strada bisogna mimetizzarsi, diventare un tutt’uno con la strada stessa. Un abbigliamento sobrio e dai colori neutri permette di non attirare l’attenzione su di voi. Un comportamento discreto e pacato non dà nell’occhio.
Amalgamatevi con la folla, seguitela e, comunque, stateci dentro: presto i passanti non faranno caso a voi.

Se preferite sostare in un luogo, fate in modo di diventare parte di esso: avvicinatevi ad un lampione o colonna, sedetevi su una panchina, ecc. È di fondamentale importanza che facciate parte dello sfondo e non diventiate i “soggetti” dei vostri soggetti.

Avere un piano è fondamentale: scrivi un progetto e studia la tua storia

Scrivere un progetto è essenziale. Non mi stantecherò mai di ripeterlo (anche a me stesso)! La regola delle cinque W inglesi non sbaglia mai. Chi, cosa, quando, dove, perchè? Allora partendo da questo ci si può avvicinare a come fare un reportage di matrimonio efficace. Nel blog potete cercare diversi articoli riguardo l’argomento reportage di matrimonio.

Alcuni diversivi utili

Le foto migliori vengono scattate da angolazioni migliori, originali. Potete girare a vostro favore la decisione di scattare con angolazioni o posizioni particolari al fine di non essere notati.

Se seguite il flusso di persone che si sposta in una direzione, potete fotografare i vostri soggetti da dietro. In questo modo li seguireste senza essere visti.

La maggior parte delle persone non si accorge di “entrare” nel vostro scatto. Potete quindi fare una serie di foto in sequenza in cui alcune si concentrano sui soggetti scelti: scattate e continuate a scattare cambiando direzione come se faceste finta di inquadrare altro.

Un altro modo per fare foto senza dare nell’occhio potrebbe essere quello di guardare nel display della fotocamera con la funzione live view. Quasi tutti i modelli hanno questa funzione. Guardate nello schermo, non ad altezza occhi, mettete a fuoco e scattate. Questa tecnica è molto efficace anche nei casi in cui si vuole dare un tocco originale alla scena ritratta perchè l’angolazione dal basso, magari associata ad un obiettivo grandangolare, dona tensione alla scena. Se poi il display della fotocamera può essere orientato le cose diventano ancora più semplici.



Translate »