Alameda de Hércules, Siviglia - Free Andalusia 2013
Sito ufficiale e portfolio di nozze del fotografo di matrimonio a Lecce Daniele Panareo.
fotografo Lecce, fotografo matrimonio Lecce, foto matrimonio, matrimonio, fotografo, daniele panareo, matrimoni a lecce, foto di nozze, fotgrafo cerimonia, eventi a lecce, fotografie di nozze, wedding photographer, nozze in Salento, video di matrimonio Lecce, nozze, immagini matrimonio, sposarsi a Lecce, sposarsi nel salento, matrimonio in Puglia, fotografo Puglia, sposarsi in Italia
22496
post-template-default,single,single-post,postid-22496,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1

Alameda de Hércules, Siviglia – Free Andalusia

Alameda de Hércules, Siviglia

Sceso dall’autobus mi sono diretto verso un centro commerciale cercando un posto con il wi-fi gratuito. Lo trovo all’interno di una taperia. chiedo aiuto all’uomo che affetta salumi e lui, gentilissimo, con infinita pazienza tra un prosciutto e l’altro, mi guida fino alla connessione del mio dispositivo.

Le due colonne all'ingresso dell'Alameda de Hércules, Siviglia

Le due colonne all’ingresso dell’Alameda de Hércules, Siviglia

Per un momento mi pare di distinguere parole in dialetto salentino provenire da un tavolino. Mi sbaglio, ovviamente, ma capisco che è il modo di parlare spagnolo in questa zona, molto simile alla cadenza salentina.

Appena arrivo in ostello, dopo una breve corsa in bus, mi accoglie una ragazza. E’ portoghese e mi spiega tutte le attrazioni culinarie della zona. Entusiasta pago i dodici euro di differenza rimasti dalla prenotazione online e subito in bagno a lavarmi. In camera conosco Belen.

leone rampante Alameda de Hércules, Siviglia - Free Andalusia 2013

Leone rampante sulla colonna in Alameda de Hércules, Siviglia

Che ridere! Quando sono entrato nell’ostello è accaduto qualcosa di veramente esilarante. L’atrio d’ingresso presenta un soppalco metallico e da sotto è possibile vedere tutto ciò che accade al piano di sopra. Dunque, sul soppalco ho sentito un tonfo; era una donna che cadeva e urlava dal terrore perchè inseguita da un uomo con un coltellaccio in mano. Mi sono spaventato ma la receptionist mi ha poi assicurato che si trattava delle prove di una rappresentazione teatrale e che lo spettacolo sarà il prossimo domingo. Ah, ok!

Targa Alameda de Hércules, Siviglia

Targa incisa in Alameda de Hércules, Siviglia

Esco in cerca della taperia consigliatami ma dopo tanta strada “andando” la trovo chiusa. Mi dirigo nuovamente verso l’ostello ma prendendo la strada che costeggia l’Alameda de Hércules perchè ho voglia di una birretta. Tra le decine di pub stile irlandese, mi conquista uno in particolare. All’interno, al bancone, trovo due ragazze che erano in aereo con me (una di loro ha il caschetto fucsia). Prendo una birra grande e scorgo un ragazzo seduto all’unico tavolino sgombro di bottiglie, con tre sedie non occupate. Posso sedermi? Certo, fai pure! Il tipo è inglese, di Cambridge. Arriva l’amico con altri due bicchieri di whisky and ginger. Iniziamo a parlare di viaggi, Italia, mozzarella e accenti delle parole; il tutto continuando a bere, bere, bere.

Ci salutiamo dandoci appuntamento su Facebook. Sono le due e mezza, muoio di sonno ma veramente contento.

L’ostello si chiama “lacajahabitada CULTURAL HOSTEL”. Sito www.lacajahabitada.net. In un altro articolo scriverò una recensione dell’ostello a Siviglia.

Tags:


Translate »