El Palmar, Spagna - Free Andalusia in viaggio
Sito ufficiale e portfolio di nozze del fotografo di matrimonio a Lecce Daniele Panareo.
fotografo Lecce, fotografo matrimonio Lecce, foto matrimonio, matrimonio, fotografo, daniele panareo, matrimoni a lecce, foto di nozze, fotgrafo cerimonia, eventi a lecce, fotografie di nozze, wedding photographer, nozze in Salento, video di matrimonio Lecce, nozze, immagini matrimonio, sposarsi a Lecce, sposarsi nel salento, matrimonio in Puglia, fotografo Puglia, sposarsi in Italia
22501
post-template-default,single,single-post,postid-22501,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1
stampa fotolibro InCartha - Daniele Panareo fotografo Lecce

El Palmar, Spagna – Free Andalusia

El Palmar, Spagna – Free Andalusia

Colazione fatta. Ora tutti in macchina, destinazione El Palmar.

Per strada, in auto, io e Luca parliamo di tutto ma soprattutto di surf. Lui non lo pratica da due anni ed esattamente da quando è nata sua figlia. Ne parla con molta passione ed entusiasmo.

Tra un discorso e l’altro, tra un tramezzino e una barretta di cioccolato, percorriamo la strada che lascia Cadiz per dirigersi a sud. Arriviamo a El Palmar. Questo è uno dei più ricercati surf spot atlantici del sud della Spagna ed è caratterizzato da una distesa sterminata di sabbia e un onda beach break abbastanza impegnativa.

La spiaggia è immensa (penso sia lunga chilometri) e l’Oceano ha sempre il suo fascino anche se ci sono poche onde. Proprio per questo motivo decidiamo di proseguire verso Jerez de la Frontera ma dopo innumerevoli sali-scendi nei boschi e tanti chilometri percorsi puntiamo nuovamente in direzione de El Palmar.

El Palmar, Spagna - Free Andalusia

Facciamo il bagno lì che intento il mare si è ingrossato e iniziano ad entrare alcune serie interessanti. Affittiamo un paio di tavole, muta per me che devo rimanere più tempo in acqua (il tipo del chiosco di tavole me la fa pagare € 5) e immediatamente siamo in acqua.

El Palmar, Spain

La bassa marea migliora ulteriormente la situazione e le onde si alzano. C’è il sole, il mare e migliaia di sardine che sguazzano intorno alla line up; tutto questo è meraviglioso.

El Palmar, Spagna - Free Andalusia

El Palmar, Spagna – Free Andalusia

Luca intanto va via e ci lasciamo con la promessa di rivederci in salento o per un altro surf trip.

Rimango in acqua con poche altre persone, giusto il tempo di prendere le ultime onde prima di ritornare a Cadiz. Finita la session mi cambio e aspetto l’autobus delle 16:30 vicino ad un baretto completamente deserto; sembra di stare in Messico!

bar El Palmar, Spagna - Free Andalusia

Bar presso la fermata dell’autobusa di de El Palmar, Spagna – Free Andalusia

 El Palmar, Spagna - Free Andalusia

Bar presso la fermata dell’autobusa di de El Palmar, Spagna – Free Andalusia

El Palmar, Spagna - Free Andalusia

Bar presso la fermata dell’autobusa di de El Palmar, Spagna – Free Andalusia

Sonno. In autobus mi addormento ma la posizione è veramente scomoda… non ci faccio troppo caso perchè sprofondo subito nelle braccia di Morfeo.

Non so come ma riesco a perdere il cellulare che puntualmente ritrovo nella borsa della tipa seduta dietro di me! Mi dice che pensava fosse di qualcun altro e di aver deciso bene di prendersene cura lei stessa!

Tornato in ostello a Cadiz rifaccio lo zaino, mi cospargo il viso di crema idratante (me lo sono scottato per la giornata in mare passata senza protezione solare) e sono di nuovo in strada.

Ore 18:00… passeggio, fotografo, Edo!! Incontro Edoardo e la sua ragazza in una stradina nel centro di Cadiz. Cavolo! Il mondo è davvero piccolo allora! Non riusciamo a crederci! scambiamo quattro chiacchiere e la sua compagna ci scatta una foto/prova dell’incontro.

El Palmar, Spagna - Free Andalusia

La prova dell’incontro con Edo nelle viuzze del centro di Cadiz

Passeggio ancora un po’ per sfruttare le ultime luci del giorno, vago per il Casco Antiguo e al ritorno verso l’ostello la mia attenzione è catturata da un chiosco avvolto nel fumo grigio. Mi avvicino e finalmente riesco a vedere in viso l’uomo che frigge churros in un pentolone colmo di olio. Chiedo informazioni ad una simpatica vecchietta che aspetta il suo turno in fila; lei mi spiega che sono fatti con farina e acqua, si friggono e se vuoi li puoi condire con zucchero, sale o cioccolato… possiamo dire “pittule” spagnole! Una prelibatezza! Non resisto e per solo un euro ne acquisto una porzione (gigante!).

Mi sa che è arrivato il momento di tornare alla mia dimora. Ho la Nutella e i tramezzini che mi aspettano! E poi ho un nuovo viaggio da programmare!

Forse domattina sarò a Tarifa!

Tags:


Translate »